Chiara Canu

Mi chiamo Chiara Canu, sono una Psicologa specializzata in Disturbi Specifici dell’Apprendimento presso l’università di Cagliari, e in Psicologia Scolastica presso l’Istituto Galton di Roma. Attualmente mi occupo di questo ambito in collaborazione con il centro “Mediazione & Apprendimento” nella sede di Carbonia, e da tre anni frequento il corso di specializzazione in Psicoterapia Sistemico-Relazionale presso la Scuola Romana di Psicoterapia Familiare di Cagliari.

Mi sono formata grazie a un tirocinio in Neuropsichiatria Infantile che mi ha permesso di entrare al meglio nell’ambito delle difficoltà cognitive e di apprendimento per ciò che concerne la lettura, la scrittura, il calcolo e altre abilità sottostanti quali memoria e attenzione, acquisendo gli strumenti necessari per comprendere le procedure di un adeguato e attento percorso psicodiagnostico e di intervento.

Pertanto la mia formazione è incentrata, da un lato, sulle manifestazioni e implicazioni dei principali disturbi dell’apprendimento sull’individuo, dall’altro sulle problematiche estese al vissuto scolastico generale ad un livello cognitivo, emotivo e socio-relazionale.

 

Chiara canu

Oltre alla psicologia, coltivo la passione per la lettura e la scrittura, quest’ultima maturata negli anni con corsi sulle tecniche narrative e sulla stesura di racconti brevi, trasferiti poi in laboratori esperienziali sulla scrittura creativa, terapeutica e libroterapia in qualità di tutor. Queste esperienze mi hanno permesso di unire i miei interessi più grandi – letteratura e psicologia – fino a prima trattati in modo distinto e inconciliabile, giungendo alla convinzione che è possibile fare del proprio essere una storia e una narrazione.

Come lavoro

Nella mia attività risulta primaria la relazione con il singolo individuo. Il primo incontro con il bambino/adolescente è il momento in cui punto le maggiori energie possibili, per entrare in contatto con il suo modo di pensare, di agire, le credenze e le convinzioni che ha di sé, in termini di vissuti sia scolastici sia personali. Un ascolto importante è dedicato ai genitori, alle loro aspettative e ai bisogni rispetto alla situazione portata, nonché alla percezione globale rispetto difficoltà del figlio, senza trascurare le loro capacità di giungere a un miglioramento nelle modalità di gestirla e di contribuire al raggiungimento di un maggior benessere. Il percorso col bambino/adolescente si basa su una strutturazione altamente personalizzata in base alle singole caratteristiche, bisogni e potenzialità, con utilizzo di materiali scientifici (schede e software) improntati sul livello di difficoltà specifica.

Mi dedico inoltre ad attività di supporto al metodo di studio, in cui risulta centrale, a partire dalle caratteristiche del singolo, l’acquisizione di strategie di studio efficaci per garantire un vissuto scolastico sereno, mediante sia percorsi individuali sia attività laboratoriali in piccoli gruppi.

Particolare spazio è lasciato alla riflessione sulle proprie modalità di apprendimento e sulle proprie risorse personali, e al gioco come momento di espressione e condivisione di significati, di abilità di base, e di relazione con l’altro.

Qualcosa in più su di me

Mi considero una persona determinata in tutto ciò che rientra nelle mie passioni, fortemente empatica e attenta ai bisogni di coloro che mi circondano. Amo la letteratura nel suo complesso e ogni giorno, anche solo per un’ora, mi rifugio nei libri, trovando ispirazione continua dalle storie immaginarie o reali. E una volta raggiunta l’ispirazione, dedico il mio tempo alla scrittura, attività che coltivo dall’adolescenza e che considero un ottimo mezzo di rispecchiamento e rivisitazione di sé e del mondo.

Nel 2017 ho preso parte al concorso letterario “Sognalibro” indetto dalla casa editrice Dreambook Sardegna e dal Comune di Calasetta, trovando posto fra i primi tre classificati con un racconto che si intitola “Altrove”.

Credo fortemente nel concetto di relazione come spazio di crescita e sviluppo personale, aspetto che mi permette ogni giorno di trovare in chi ho di fronte uno spiraglio da cui poter entrare, soprattutto un forte spunto di crescita.

Amo tutto ciò che è stato, tutto quello che non è più. Voglio, farò, se non qui in altro luogo; niente ho perduto; tutto sarò

Fernando Pessoa

Chiara Canu
Questo sito utilizza i tuoi dati per concludere la procedura di risposta all'eventuale richiesta di informazioni. Per maggiori informazioni sulla tua privacy secondo il GDPR consulta la nostra pagina Privacy Policy.